IL FESTIVAL CHE TI FA SENTIRE A CASA
26 Set 2016

Chiara Q. operatrice del progetto Giochi Puliti ci racconta la sua esperienza all'Home Festival di Treviso

Sono le 14.00 di un afosissimo pomeriggio di inizio settembre ma noi non ci facciamo intimidire dal clima equatoriale e, zaino in spalla, siamo pronti all’avventura! Ci aspetta l’Home Festival a Treviso, con decine di concerti ogni giorno per 4 lunghi giorni! Carichiamo tutto il necessario nel nostro Ducato di fiducia e si parte!

Ad aspettarci troviamo i colleghi di Fuori Posto e Bside che ci aiutano a montare il nostro gazebo. Arrivano le 19.00 e il Festival inizia a prendere vita, alcuni artisti suonano già e tutti gli stand presenti sono aperti, c’è davvero di tutto, stand gastronomici, stand di prodotti handmade, c’è anche una giostra e alcuni spazi dedicati al divertimento. C’è chi gioca, o prova a giocare, al Bubble football in cui i giocatori sono dentro un grande pallone gonfiabile e c’è chi si lancia da un trampolino atterrando su un gigantesco tappeto gonfiabile. Intanto la serata entra nel vivo e noi, dalla nostra postazione, cominciamo a fare qualche alcoltest e qualche prova del CO ai fumatori. Sono tanti i ragazzi che si avvicinano curiosi ma sono numerosi anche ‘i ragazzi di una volta’ che non hanno mai fatto una prova all’etilometro e ci chiedono di poter provare. Di sottofondo c’è sempre della musica, i gruppi e gli artisti si susseguono senza sosta per tutti i 4 giorni e ce n’è davvero per tutti i gusti, i The Prodigy, Martin Garrix, gli Editors, i 2Cellos, Max Gazzè, Vinicio Capossela, i Cani e tanti altri, e come loro anche noi, dal nostro gazebo di Giochi Puliti, continuiamo ad essere operativi.

In 4 giorni sono centinaia le persone che si avvicinano, chiedono informazioni, fanno la prova e poi tornano ad ascoltare un concerto con qualche conoscenza in più, ma c’è anche chi ha voglia di parlare con noi, raccontarci la sua esperienza di dipendenza e chiederci un confronto su cosa fare per affrontarla. Poi c’è chi mostra di apprezzare davvero il nostro lavoro fin tanto da chiederci i contatti perché vorrebbe che fossimo presenti anche ad altri eventi. Arriva così la domenica, l’ultimo giorno di Festival, la stanchezza è tanta ma ormai non ci si fa neanche più caso, smontiamo il gazebo sotto la pioggia e ci avviamo verso casa, convinti di aver svolto un buon lavoro ma allo stesso tempo, arricchiti di quel qualcosa che solo il contatto e la relazione con gli altri ti possono dare. Home Festival...arrivederci!  

 

Le ultime News

11 | 05 | 2019

Ci stai a f fare fatica?

Hai tra i 14 e ai 19 anni? Scopri al progetto "Ci sto? Affare fatica"!

Continua
23 | 04 | 2019

Ci sto affare fatica?

“Ci sto? Affare fatica!” è un grande contenitore estivo di coinvolgimento delle comunità locali nella cura dei beni comuni e nella formazione delle giovani generazioni.

Continua
16 | 04 | 2019

Dona il tuo 5x1000 a Energie Sociali

Il tuo 5x1000 a Energie Sociali può fare la differenza!

Continua
15 | 04 | 2019

Assegno per il lavoro: i nostri risultati del 2018

Alcuni dati sulle 47 persone disoccupate che hanno seguito con noi il percorso dell'assegno per il lavoro nel 2018...pronti per il prossimo anno di attività!

Continua