Progetto AICT 2018-2019 | Creare competenze in azienda
26 Nov 2018

 
A partire dal mese di dicembre 2018 prenderà avvio il progetto denominato AICT (Azioni di Inclusione e Coesione territoriale - DGR 985 del 6 luglio 2018) finanziato dalla Regione Veneto a favore di persone disoccupate residenti a Verona e Provincia, che offre l’opportunità alle aziende di testare gratuitamente nuovo personale attraverso un tirocinio e riconosce un incentivo economico a favore del datore di lavoro in caso di successiva assunzione.
 
ATTIVITA’ PREVISTE PER LE PERSONE DISOCCUPATE:
- affiancamento e accompagnamento al lavoro individuale con un tutor dedicato
- partecipazione a corsi di formazione di 108 ore
- tirocinio retribuito in azienda completo di tutoraggio
 
Energie Sociali si occuperà dell’accompagnamento di 26 persone disoccupate che parteciperanno ai seguenti corsi di formazione:
  • Addetto ai servizi bar e caffetteria (8 persone)
  • Ausiliario ai servizi di cucina (8 persone)
  • Addetto alle operazioni meccaniche di saldo carpenteria (2 persone)
  • Ausiliario alla somministrazione di cibi e bevande e alle vendite di prodotti alimentari (4 persone appartenenti alla legge 68/99)
  • 4 persone appartenenti alla legge 68/99 faranno solo 3 mesi di tirocinio senza formazione
AICT PER LE AZIENDE 
Siamo alla ricerca di aziende disponibili a testare, con un tirocinio di due 2 mesi, delle possibili nuove assunzioni, nei settori di:
  • barista
  • ristorazione/cucina
  • meccanica saldo carpenteria
  • ausiliario somministrazione cibi e bevande e vendita prodotti alimentari (per iscritti legge 68/99)
  • e in qualsiasi altro settore per 4 persone iscritte alla legge 68/99 che avranno a disposizione 3 mesi di tirocinio e non faranno una formazione specifica
Le attività potrebbero orientativamente cominciare dal mese di marzo 2019. La borsa lavoro da erogare al tirocinante sarà garantita dalla Regione Veneto. L’operatore si occuperà della gestione dell’avvio del tirocinio (comunicazioni Co-Veneto e Unilav), del monitoraggio dell’andamento del tirocinio e sarà a disposizione dell’azienda per favorire il positivo inserimento dei tirocinanti. 
Le aziende prima di iniziare il tirocinio, avranno la possibilità di selezionare i candidati.
La Regione Veneto ha stabilito un riconoscimento economico all’ente che ha in carico le persone in base al risultato occupazionale raggiunto (6 mesi, 12 mesi, tempo indeterminato), stiamo quindi cercando delle aziende disponibili ad accogliere le persone per il tirocinio, ma con buone possibilità di un’assunzione successiva.
 
INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE PER LE AZIENDE
E’ previsto un incentivo al datore di lavoro in caso di assunzione a tempo determinato della durata superiore a 6 mesi, che ammonta mediamente a:
 
◼ 4.000,00 € per destinatario
 
Note: L'incentivo non potrà eccedere il limite del 30% della retribuzione annua lorda per ogni nuovo assunto e potrà essere cumulato con altri incentivi alla assunzione a carattere regionale o nazionale fatto salvo il limite previsto dal Reg.651/2014 artt. 32 -35 e 8. 
In caso di mancata realizzazione di una delle condizioni sopra stabilite e in mancanza dei requisiti richiesti ai datori di lavoro alla data di presentazione della domanda dell'incentivo, non verrà riconosciuto alcun contributo. Alla presentazione della domanda di incentivo, in considerazione dei destinatari degli interventi di cui alla presente Direttiva, il datore di lavoro può optare per il regime de minimis oppure per il regime di esenzione per categoria. 
Nel caso in cui il datore di lavoro intenda avvalersi del regime di esenzione per categoria (Reg.651/2014 artt. 32 e 33), le assunzioni devono realizzare incrementi occupazionali rispetto alla media dei 12 mesi precedenti. Laddove le assunzioni non realizzino tali incrementi occupazionali netti è necessario che i posti occupati non siano stati resi vacanti in seguito a licenziamenti per riduzione di personale (invece non incidono: dimissioni volontarie, invalidità, pensionamento per raggiunti limiti d'età, riduzione volontaria dell'orario di lavoro o licenziamento per giusta causa). 
Gli incentivi possono essere cumulati con eventuali ulteriori misure di livello Nazionale, Regionale o di altre Amministrazioni pubbliche, fatto salvo il limite previsto dal Reg.651/2014 artt. 32 -35 e 8. 
 
REQUISITI PER LE AZIENDE
Per poter beneficare dell’incentivo i datori di lavoro devono essere in regola con la normativa sul lavoro in vigore e, in particolare, con: 
- l'applicazione del CCNL; 
- il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi INPS e INAIL; 
- la normativa in materia di sicurezza del lavoro; 
- le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili (legge 68/99). 
I datori di lavoro, inoltre, non devono avere in atto sospensioni dal lavoro, ovvero non aver proceduto a riduzioni di personale o a licenziamenti collettivi negli ultimi 12 mesi, salvo che l'assunzione non avvenga ai fini di acquisire professionalità diverse da quelle dei lavoratori interessati alle predette riduzioni o sospensioni. 
 
CHI SIAMO:
Energie Sociali ente accreditato per i servizi al lavoro presso la Regione Veneto e socia dell’Agenzia Sociale Lavoro & Società.
Il progetto vede come capo fila Lavoro & Società e 13 partner operativi: Energie Sociali, Medialabor, Istituto Don Calabria, Agorà, Manpower, Randstad, Umana, Cooperativa Il Ponte, Cisl Verona, Consorzio Solco Verona, Enac, Enaip, Scaligera Formazione
 
DESTINATARI DELL’INTERVENTO
Nel dettaglio, sono destinatarie dell’iniziativa persone disoccupate che presentano almeno una delle seguenti condizioni: 
durata della disoccupazione almeno di 6 mesi;
non avere un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi
svantaggio ai sensi dell'articolo 4 comma 1 della legge 381/1991
iscrizione alle liste del collocamento mirato (L.68/99);
soggetti appartenenti a famiglie senza reddito e isee ≤ 20.000 euro;
soggetti appartenenti a famiglie monoparentali con figli a carico o monoreddito con figli a carico e isee ≤ 20.000 euro.
 
Le persone si candideranno al progetto e verranno selezionate dall’ente capofila assieme ad Energie Sociali
 
 
COME ADERIRE
Chiediamo alle aziende interessate di contattare:
Stefano Bortolani
Responsabile settore Lavoro di Energie Sociali 
Email: ufficiolavoro@energiesociali.it
Telefono: 3480746831 fisso 0458013824

Le ultime News

17 | 12 | 2018

Aperipizza a favore della campagna "Sono Matteo, e ci conosciamo"

Un appuntamento che fa doppiamente bene!

Continua
26 | 11 | 2018

Progetto AICT 2018-2019 | Creare competenze in azienda

L'opportunità per le aziende di testare gratuitamente nuovo personale attraverso un tirocinio e ottenere un incentivo economico in caso di successiva assunzione!

Continua
23 | 11 | 2018

Lotteria di beneficenza "Sono Matteo, e ci conosciamo"

Acquista un biglietto della nostra lotteria di beneficenza per aiutare i giovani neet più fragili, investi sul futuro della nostra città, aiuta concretamente i giovani più vulnerabili

Continua
22 | 11 | 2018

Convegno "Pratiche di Giustizia Sociale e Terzo Settore: uno sguardo sui relatori

Chi sono i relatori del Convegno? Leggi la news e scoprilo attraverso una breve presentazione.

Continua