OFFICINE FUTURO, per affermare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza
20 Nov 2022

Il 20 novembre è la giornata internazionale che celebra la Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall'Italia il 27 maggio 1991. 

Oggi, dopo questi anni di pandemia e in piena crisi economica e di guerra, i principi sanciti dalla Convenzione devono tornare al centro delle politiche, traducendosi in azioni concrete, per non precludere il futuro di una parte consistente delle nuove generazioni. 

Nel 2021 la povertà minorile in Italia ha toccato il suo picco storico degli ultimi 15 anni con 1 milione e 346 mila bambini e adolescenti (il 14,2%) che vivono in condizione di povertà assoluta (ISTAT). Questa situazione ha ulteriormente acuito la diffusione della povertà educativa, della dispersione scolastica, di forme di marginalità minorile e gli effetti della pandemia continuano a lasciare indietro molti bambini e adolescenti. Anche tra i giovani tra i 18 e i 34 anni la situazione è ulteriormente peggiorata perché la povertà colpisce oggi 1,1 milioni di giovani, un numero quattro volte superiore rispetto a quindici anni fa.

In questo quadro prende il via OFFICINE FUTURO, il progetto di un gruppo di organizzazioni venete con il quale, tra gli altri, cerchiamo di fare la nostra parte in un quadro drammaticamente difficile per molti dei bambini e degli adolescenti che incontriamo nei nostri servizi, nelle scuole e per le strade.

Con Restiamo al Passo nel 2021 e con Officine Futuro per il 2022 e 2023 abbiamo avviato un format educativo costituito da un sistema di azioni ad intensità e grado di coinvolgimento progressivi, rivolto a 214 ragazzi adolescenti e giovani dai 12 ai 25 anni che vivevano situazioni di particolare fragilità personale e familiare prima che iniziasse il periodo di chiusura legato all’emergenza Covid 19 e che da questo è stato acuito in modo ulteriore, aumentando il rischio di esclusione sociale. 

Il terreno di intervento è pertanto la fragilità giovanile: esistenziale, familiare, socio-relazionale che viene contrastata attraverso la realizzazione di Laboratori sulle life skills, LAVOratori learning by doing e Lunghi Cammini educativi.

Officine Futuro è una partnership tra La Vigna di Vicenza (capofila), Energie Sociali di Verona, Comunità Murialdo Veneto di Treviso, Lunghi Cammini di Venezia.

Il progetto Futuro è realizzato con il contributo del Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo.

 

 

Le ultime News

23 | 11 | 2022

L'empowerment dei giovani attraverso attività di micro-rigenerazione

La partecipazione attiva degli adolescenti ai processi di rinnovamento dei quartieri del Progetto S.T.E.P.S è il tema dell'articolo sulla pagina di Urban Innovative Actions.

Continua
20 | 11 | 2022

OFFICINE FUTURO, per affermare i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

Il Progetto OFFICINE FUTURO prende il via in occasione della Giornata internazionale dei Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Per continuare ad affermarne i diritti.

Continua
08 | 11 | 2022

Contributi Progetto S.T.E.P.S.

Progetto S.T.E.P.S. I Avviso pubblico per l'erogazione di contributi per iniziative imprenditoriali/start-up in 3^ Circoscrizione.

Continua
31 | 10 | 2022

Pensio-attivi: percorsi in partenza!

In partenza a novembre due percorsi di formazione

Continua