Una rete di 26 Comuni per il Lavoro
06 Mag 2016

Di Marco Dal Forno, Vice Sindaco del Comune di Valeggio e capofila del patto per il territorio dell'Ulss 22

Il mercato del lavoro in questi ultimi anni è stato attraversato da grandi trasformazioni che hanno messo a forte rischio occupazionale un numero considerevole di lavoratori. In particolare rimane preoccupante la situazione occupazionale dei giovani e delle persone scarsamente qualificate.
I Comuni si trovano in prima linea nell’affrontare queste situazioni che hanno gravi ripercussioni sociali, per questo, pur non avendo la delega per le politiche del lavoro, hanno sottoscritto nell’autunno del 2015 nell’ambito della Conferenze dei sindaci della Ulss22 un manifesto di intenti che ha dato vita ad un percorso che ha portato nel mese di marzo la sottoscrizione di un “Patto territoriale per il lavoro” tra 26 Comuni dell’ovest veronese su 37 totali denominato “Lavoro 22”. Gli obiettivi sono lo sviluppo di una politica del lavoro condivisa e di progetti di inclusione rivolti ai soggetti maggiormente vulnerabili, utilizzando, di volta in volta, risorse finanziarie comunitarie, nazionali, regionali ed altri finanziamenti pubblici o privati che si rendessero disponibili. 
Il patto prevede di elaborare piani di inserimento, di inclusione sociale e lavorativa con azioni concrete: svolgimento di attività di reinserimento nel mercato del lavoro; svolgimento di attività di aiuto al reinserimento sociale, connessi e condizionati da progetti di reinserimento lavorativo; creazione di progetti e svolgimento di attività per favorire l’incontro domanda/offerta di lavoro; attività di fund raising, per acquisire finanziamenti, tanto pubblici quanto privati, a sostegno dei progetti; partecipazione a progetti finanziati dal Fse. 
Al patto, che inizialmente è composto solo dai comuni, in seguito potranno aderire imprese e altri  soggetti pubblici o privati. 
Il Comitato di coordinamento composto dai rappresentanti dei 26 Comuni aderenti, che ha compiti di programmazione e verifica, nella prima riunione ha costituito la Cabina di regia, composta da non oltre 5 membri, con compiti di istruttoria e predisposizione tecnica dei programmi e piani. La Cabina di regia individuerà un’agenzia sociale con funzioni consultive, per una più efficace elaborazione della programmazione e verifica delle attività. La Cabina di Regia è composta dagli assessori e sindaci dei Comuni di Valeggio sul Mincio, Villafranca, Caprino, Bussolengo, Castelnuovo e Sant’Ambrogio di Valpolicella.
L’accordo è valido dalla data di sottoscrizione e sino al 31 dicembre 2017.
Il Patto si aggiunge agli altri due presenti nel territorio veronese con capofila Legnago e San Bonifacio per un totale di 68 Comuni su 98.
Mi piace sottolineare il grande risultato raggiunto nel nostro territorio, dove 26 comuni, per una popolazione di oltre 250.000 abitanti, si mettono in rete per affrontare di petto il tema cruciale del lavoro e partecipare da protagonisti con progetti all’erogazione di fondi.

Le ultime News

11 | 05 | 2019

Ci stai a f fare fatica?

Hai tra i 14 e ai 19 anni? Scopri al progetto "Ci sto? Affare fatica"!

Continua
23 | 04 | 2019

Ci sto affare fatica?

“Ci sto? Affare fatica!” è un grande contenitore estivo di coinvolgimento delle comunità locali nella cura dei beni comuni e nella formazione delle giovani generazioni.

Continua
16 | 04 | 2019

Dona il tuo 5x1000 a Energie Sociali

Il tuo 5x1000 a Energie Sociali può fare la differenza!

Continua
15 | 04 | 2019

Assegno per il lavoro: i nostri risultati del 2018

Alcuni dati sulle 47 persone disoccupate che hanno seguito con noi il percorso dell'assegno per il lavoro nel 2018...pronti per il prossimo anno di attività!

Continua